Come usare la TV senza telecomando

0
9


Dopo una lunga giornata di lavoro, ti sei finalmente messo comodo sulla tua poltrona preferita e, dopo aver preso il telecomando del televisore, hai provato ad accendere quest’ultimo… senza risultato! Un po’ seccato dalla cosa, non ti sei perso d’animo e hai subito provveduto a sostituire le batterie ma, purtroppo, non hai ottenuto il risultato sperato: il telecomando sembra definitivamente “morto”!

Se la situazione in cui ti ritrovi è esattamente quella che ti ho descritto, allora sappi che ti trovi proprio nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, ti spiegherò come usare la TV senza telecomando avvalendoti di una serie di soluzioni alternative: l’impiego di un telecomando universale, l’utilizzo della console dei tasti fisici o, ancora, l’utilizzo di alcune app per smartphone e tablet in grado di fungere da telecomando virtuale.

Come dici? È proprio il tipo di soluzione che stavi cercando e adesso vorresti saperne di più? Allora non rimanere lì impalato e concentrati sulla lettura dei capitoli successivi di questa guida: sono sicuro che, al termine della stessa, sarai perfettamente in grado di porre rimedio alla sgradevole situazione che ti si è presentata. Buona lettura e buona fortuna!

Indice

Come usare la TV senza telecomando originale

Qualora non fossi più in grado di usare il telecomando originale del tuo televisore, per un motivo o per un altro, puoi sfruttare una serie di soluzioni alternative, così da rendere nuovamente operativo l’apparecchio in tuo possesso: avvalerti di un telecomando universale, servirti dei tasti fisici disponibili sul televisore stesso oppure sfruttare una serie di app per smartphone e tablet in grado di fungere da telecomando. Trovi tutto spiegato nel dettaglio qui sotto.

Utilizzare un telecomando universale

Come usare la TV senza telecomando originale

Se il telecomando del tuo televisore è rotto o non funziona più in modo corretto, la strada più semplice da percorrere, senza ombra di dubbio, consiste nel procurarti un telecomando universale e di programmarlo, in seguito, per comunicare con l’apparecchio in tuo possesso.

Esistono davvero moltissimi tipi di telecomandi di questo tipo, adatti praticamente a tutte le tasche e compatibili con la maggior parte dei televisori disponibili in commercio. Prima di procedere con l’acquisto, però, ti consiglio di verificare che, nella lista dei TV supportati, sia presente anche il modello di televisore in tuo possesso.

Di seguito, ti propongo una serie di telecomandi universali di questo tipo, disponibili online.

Una volta ottenuto il telecomando più adatto al tuo televisore, non devi far altro che programmarlo, attenendoti alla procedura illustrata sul manuale in dotazione. In genere, un telecomando universale può essere programmato in due differenti modi.

  • Automaticamente – per procedere alla programmazione automatica, è necessario accendere il televisore e premere una precisa combinazione di tasti sul telecomando, in modo da impostarlo in modalità di “ricerca”. Infine, bisogna premere più volte un preciso tasto (solitamente quello di spegnimento), finché il relativo comando non viene ricevuto dal TV.
  • Manualmente – in questo caso, è necessario premere una combinazione di tasti sul telecomando, per impostarlo in modalità di “apprendimento”, e poi immettere un codice specifico per il modello di televisore in proprio possesso.

I passaggi specifici da effettuare, in questo caso, variano da telecomando a telecomando; per maggiori informazioni, ti invito a dare un’occhiata alla mia guida su come programmare un telecomando universale, nella quale ti ho spiegato tutto nel dettaglio.

Utilizzare i tasti fisici

Come usare la TV senza telecomando

Se il tuo televisore è dotato di tasti fisici, puoi facilmente servirti di questi ultimi per effettuare le più rapide operazioni di controllo: accensione/spegnimento, cambio dei canali, modifica del volume e, ove previsto, accesso al menu principale delle impostazioni.

Questi tasti, sui vecchi modelli di televisori, sono generalmente posti nella parte anteriore dello stesso, subito sotto lo schermo; sui TV a schermo piatto, come anche sugli Smart TV, i tasti fisici possono, invece, essere situati su uno dei bordi laterali dell’apparecchio, oppure sul retro, generalmente ben nascosti.

Dopo averli individuati, devi dare un’occhiata alle relative icone per capire la funzione di ciascuno di essi: i tasti dedicati al controllo dei canali (o delle opzioni), sono generalmente identificati dalla dicitura P+P-; i tasti dedicati al controllo del volume, invece, sono identificati da un’icona a forma di altoparlante o di barra del volume, insieme al simbolo che ne indica il verso (“+” per aumentare, “-” per diminuire); infine, il tasto di standby/spegnimento, è identificato dal classico simbolo del cerchio con un tratto verticale all’interno.

Su alcuni modelli di TV, potrebbero essere presenti anche il tasto OK, il tasto Menu e il tasto Smart. I tasti fisici, generalmente, sono sempre funzionanti, a patto che il televisore sia acceso o in standby: tutto ciò che bisogna fare, per utilizzarli, è premerli e attendere che il TV risponda al comando ricevuto (in genere ciò accade dopo pochi istanti).

Utilizzare l’app del produttore

Come usare la TV senza telecomando - App del produttore

In alcuni casi, se il televisore dispone di funzionalità Smart ed è stato preventivamente collegato a Internet, è possibile avvalersi di una specifica app rilasciata dal produttore stesso, adatta a trasformare lo smartphone o il tablet in un telecomando in piena regola.

Il funzionamento delle app di questo tipo è molto semplice: una volta individuata l’applicazione fornita dal produttore del TV, è sufficiente installarla sul proprio smartphone/tablet tramite lo store in esso integrato (Play Store per Android o App Store per iOS/iPadOS) e, dopo aver collegato il dispositivo alla stessa rete Wi-Fi del televisore, avviare l’app e attendere che il TV venga automaticamente riconosciuto.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario confermare il collegamento, immettendo un codice PIN, oppure rispondendo in modo affermativo al messaggio di conferma visualizzato sullo schermo del TV: in quest’ultimo caso, è sufficiente collegare a quest’ultimo un mouse USB e utilizzarlo per premere il pulsante OK.

Ad ogni modo, una volta stabilito il collegamento, i tasti del telecomando verranno visualizzati sul display dello smartphone o del tablet, che potrà essere utilizzato per controllare il televisore.

Per esempio, se disponi di uno Smart TV LG dotato di sistema operativo WebOS, puoi avvalerti dell’app LG TV Plus, disponibile gratuitamente sul Play Store di Android e sull’App Store di iOS e iPadOS.

Una volta installata l’app sul dispositivo, assicurati che quest’ultimo sia collegato alla stessa rete Wi-Fi a cui è connesso il TV (che dev’essere acceso), altrimenti provvedi a farlo tu. In seguito, avvia l’app installata in precedenza sul telefono o sul tablet, premi il pulsante OK e provvedi a concedere le autorizzazioni necessarie al suo funzionamento, premendo il tasto Consenti annesso alle varie schermate d’avviso che compaiono.

Successivamente, accetta l’accordo di licenza, facendo tap sull’apposita voce (in alto a destra), in modo da avviare la ricerca automatica dei TV disponibili in rete: dopo qualche istante, se tutto è andato per il verso giusto, dovresti veder comparire il nome del tuo televisore LG.

A questo punto, seleziona il TV rilevato, immetti il codice PIN visualizzato sullo schermo di quest’ultimo e il gioco è fatto: una volta stabilito il collegamento, potrai utilizzare i pulsanti virtuali presenti sullo schermo dello smartphone (o del tablet) per controllare il televisore!

Al bisogno, potrai servirti dei pulsanti visualizzati in cima alla schermata per passare dal tastierino alla console direzionale (quella contenente le frecce direzionali/trackpad virtuale e i pulsanti colorati).

Nota: la maggior parte delle app di questo tipo consente di controllare il televisore in tutti i suoi aspetti e di spegnere l’apparecchio, ma non di accenderlo; per effettuare quest’ultima operazione, è consigliabile avvalersi del tasto fisico di accensione.

Utilizzare un’app per telecomando

Come usare la TV senza telecomando - App per telecomando

Se il televisore che hai in dotazione non è collegato a Internet, ma disponi di un terminale Android su cui è presente la porta a infrarossi (IR), puoi utilizzare quest’ultima per controllare il TV, avvalendoti di un’app appositamente progettata per lo scopo.

In genere, app di questo tipo sono preinstallate sui device Android dotati di porta IR; se disponi di uno smartphone a marchio Xiaomi, per esempio, puoi avvalerti dell’app Telecomando (o Mi Remote Controller), che puoi richiamare direttamente dal drawer del sistema operativo. Se non ce l’hai già, puoi scaricare l’app di Xiaomi direttamente dal Play Store e installarla su qualsiasi versione di Android successiva alla 4.3.

Una volta avviata l’app, sfiora il pulsante Accetto, per accettare l’informativa sulla privacy e i termini di licenza del software, e tocca il pulsante Aggiungi telecomando, per avviare la fase di configurazione di un nuovo dispositivo.

In seguito, fai tap sul pulsante TV, seleziona la marca del televisore dalla lista che ti viene proposta (ad es. LG) e procedi con la configurazione, seguendo le istruzioni che ti vengono proposte: specifica se il televisore è attivo oppure spento, quindi punta il telecomando verso il televisore e premi i pulsanti a schermo indicando, quando richiesto, se essi funzionano o meno.

Al termine della configurazione, scegli la posizione del televisore, indica un nome da assegnare al telecomando appena configurato e scegli se aggiungere o meno un collegamento rapido alla schermata Home. Fatto! A partire da questo momento, potrai utilizzare i pulsanti virtuali per controllare il TV attraverso lo schermo dello smartphone.

Come dici? Il tuo dispositivo non dispone di un’app adibita a funzionare da telecomando o, peggio ancora, non è dotato di porta a infrarossi? Se le cose stanno così, potresti trovare molto utile la mia guida alle app per telecomandi, nella quale ti ho elencato una serie di ottime applicazioni di questo tipo, funzionanti sia tramite porta IR, che tramite connessione Wi-Fi (in quest’ultimo caso, il televisore e lo smartphone/tablet in tua dotazione dovranno essere collegati alla stessa rete).

Come usare Apple TV senza telecomando

Come usare Apple TV senza telecomando

Come dici? Disponi di una Apple TV ma, sfortunatamente, il telecomando non vuol più saperne di funzionare? Non temere, la soluzione potrebbe essere molto più semplice di quanto tu possa immaginare!

Se avevi già provveduto a collegare il box di Apple a Internet, ti farà piacere sapere che puoi controllarlo attraverso un’app sviluppata e pubblicata da Apple: Apple TV Remote, che è disponibile gratuitamente su App Store. Affinché il tutto funzioni correttamente, è indispensabile che l’iPhone/iPad e la Apple TV siano collegati alla stessa rete Wi-Fi.

Ad ogni modo, per prima cosa, accertati che la Apple TV sia accesa (in caso contrario, puoi rimediare scollegando e ricollegando il box all’alimentazione elettrica), quindi scarica Apple TV Remote sull’iPhone (o sull’iPad), avviala e il gioco è fatto: se tutto è andato per il verso giusto, l’app dovrebbe essere in grado di rilevare, automaticamente, tutte le Apple TV collegate alla rete Wi-Fi attualmente in uso.

Tutto ciò che devi fare, a questo punto, è fare tap sul nome del dispositivo da controllare, digitare il codice visualizzato sul televisore e attendere che l’interfaccia del telecomando venga visualizzata sul display dello smartphone (o del tablet).

Come puoi vedere, la disposizione dei pulsanti virtuali è praticamente identica a quella in uso sul telecomando “fisico” del dispositivo. Se necessario, puoi utilizzare il telecomando Apple TV virtuale anche per digitare testi, avvalendoti della tastiera su schermo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here